QJ Motor, alias Qianjiang Motorcycle, è il brand cinese che promette di diventare un player di rilievo sul mercato italiano in breve tempo. Sparata di marketing o previsione accurata? Quel che è certo è che al momento la Casa ha dedicato tre delle sue belve agli smanettoni italiani – tra i più competenti ed esigenti motociclisti sportivi sulla scena europea.

Venendo al dunque, le SRK sono naked sportive che sfruttano piattaforme motoristiche diverse pensate per accompagnare i giovani motociclisti durante il loro percorso di crescita e per venire incontro alle varie esigenze. In ordine troviamo, la SRK 125, dedicata ai detentori di patente A1, la SRK 400, guidabile già con patente A2, e la SRK 700, nonché l’ammiraglia della gamma.

QJ Motor presenta la più sportiva: la SRK 700

Invertendo l’ordine e iniziando dalla più potente del trio, la SRK 700. La media naked è animata dal bicilindrico in linea da 693cc che eroga 77cv. Dalle immagini a spiccare è il gruppo ottico a LED e il serbatoio dalle linee affilate contornato dai convogliatori d’aria posti lateralmente. Un dato che appare lontano dalle caratteristiche tecniche del segmento è il peso di 196kg, anche se di per sé non è un indice assoluto delle capacità dinamiche della due ruote. In conclusione, la SRK 700 è disponibile – al prezzo di 6490 euro – in tre colorazioni: nero, argento/rosso rubino e argento/blu.

SRK 400: la nuda per A2

Dimensioni compatte e forme caricate sull’anteriore: è questa la formula della SRK 400. Dunque, il motore da 399cc è sempre un bicilindrico ed eroga una potenza di 45cv e una coppia di 37Nm; mentre il telaio a traliccio è abbinato a una forcella a steli rovesciati e un mono laterale, per un comparto ciclistico che, abbinato al peso di 150kg, sembra poter regalare alla SRK 400 prestazioni brillanti e divertimento accessibile. Questa 400 è disponibile – al prezzo di 5490 euro – in quattro varianti grafiche: grigio/verde lime, bianco/nero, arancio/nero e nero/oro.

QJ Motor SRK 125, la ottavo di litro

Infine, QJ Motor propone anche una nuda da ottavo di litro: la SRK 125. La piccola della gamma si rifà per design e per componentistica alle sorelle maggiori. Il propulsore è un monocilindrico raffreddato a liquido, in grado di erogare una potenza di 15cv. In tema di ciclistica, il telaio presenta un’architettura a doppia trave in acciaio, la forcella è a steli rovesciati e la sicurezza viene garantita da un sistema ABS. SRK 125 è disponibile – al prezzo di 2990 euro – in tre colori: nero, grigio e bianco.