Pirelli Cup 2022, la bagarre

Pirelli Cup 2022: il peggior finale immaginabile

La finale della Coppa Italia Velocità del primo e secondo di ottobre, avrebbe dovuto essere una festa ed una passerella per i neocampioni della Pirelli Cup; si è però trasformato in un giorno drammatico per tutti gli amanti del motociclismo.

Nell’ultima gara in programma, un grave incidente ha coinvolto due moto della classe 600 Pro del Trofeo Italiano Amatori; purtroppo il giovane pilota Federico Esposito ha tragicamente perso la vita, mentre Marco Sciutteri ne risulta gravemente infortunato.

La manifestazione è ovviamente stata sospesa dalla Federazione mentre sul circuito romagnolo calava un silenzio triste ed irreale. Passano ovviamente in secondo piano tutte le altre notizie di un weekend.

Parlando esclusivamente della cronaca sportiva, date le condizioni meteo proibitive di giovedì e venerdì, si è condensato nei giorni di sabato e domenica; le qualifiche della classe 600 hanno visto la pole di Andrea Giombini su MV Agusta, mentre per quelle della 1000 il best lap lo ha segnato la Ducati di Luigi LaPlaca, che ha rafforzato la crescita già evidenziata al Mugello.

La gara della 600 ha confermato sul podio le posizioni acquisite nelle qualifiche; nella 1000, invece, uno strepitoso Butti ha conquistato la vittoria davanti alle Wild Card La Marra e Ioverno.

Infine, per la Pirelli Cup 2022 i campioni sono i giovani Ripamonti e Butti, che al termine del weekend hanno preso possesso del gradino più alto del podio.