La Casa dell’Ala ha presentato nelle ultime settimane la sua gamma di entry level bicilindriche in versione 2022. Le tre moto in questione sono le Honda CB500F (naked), CBR500R (supersportiva), e CB500X (crossover). Va detto immediatamente che la filosofia e le caratteristiche principali delle tre piccole cilindrate giapponesi non è affatto mutata. Si tratta sempre di moto pensate principalmente per giovani motociclisti, smanettoni e non, dunque guidabili con in tasca la patente A2 in virtù dei loro 48cv.

 

Gamma Honda CB500 2022: nuova forcella

Tutte e tre le 500 in configurazione 2022 condividono i principali aggiornamenti, che sono concentrati soprattutto nella parte anteriore. Abbiamo infatti una nuova forcella Showa SFF-BP a steli rovesciati da 41mm, che si sostituisce alla precedente forcella telescopica tradizionale. Il vantaggio? Honda afferma che il punto di forza di questa nuova forcella è la divisione delle funzioni di smorzamento idraulico e molleggio, una per gambo. Questo, in sostanza, dovrebbe rendere le reazioni più neutrali e quindi assicurare un miglior feeling all’avantreno.

189kg
Peso in ordine di marcia della Honda CB500F

Impianto frenante, cerchi e forcellone

La seconda novità riguarda poi l’impianto frenante; se prima avevamo un disco singolo da 320mm con pinza assiale, adesso si può contare su un doppio disco da 296mm. Inoltre, le Honda CB500F e CBR500R presentano delle pinze Nissin ad attacco radiale a due pistoncini. Questa nuova configurazione dovrebbe garantire – a fronte di un lieve incremento del peso – una riduzione della pressione sulla leva a parità di forza frenante applicata. Ma non finisce qui, perché anche i cerchi sono stati rivisti e alleggeriti; presentano ora 5 razze sdoppiate, al posto delle 6 razze della precedente versione.

Passando invece al retrotreno, il principale aggiornamento ha come oggetto il forcellone, ora più leggero grazie a delle pareti più sottili (2mm invece di 2,3). Ancorato al forcellone, si trova poi il mono posteriore, regolabile nel precarico molla su 5 posizioni e rivisto nella taratura per abbinarsi alla nuova forcella.

192kg
Peso in ordine di marcia della CBR500 R

Motore

Per quanto riguarda il propulsore – naturalmente Euro 5 – non ci sono invece modifiche sostanziali. Tutte e tre le moto della gamma Honda CB500 sono spinte dal già noto bicilindrico parallelo da 471cc, in grado di erogare 48cv a 8.600 giri, con una coppia di 43Nm a quota 6.500. Le uniche novità riguardano la centralina, che presenta delle nuove mappe dell’iniezione per migliorare l’erogazione, e il nuovo radiatore, alleggerito di 100g. Honda non ha ancora reso pubblico il prezzo della gamma CB500 aggiornata per il 2022, ma considerate le nuove dotazioni (in particolare forcella e impianto frenante) è lecito aspettarsi un lieve ritocco verso l’alto.