QUINDI, CHI VINCE?

Se avete letto fino a qui avrete già capito come sono andate le cose: tutte le moto di questo test si sono dimostrate fantastiche per le impennate – del resto le avevamo selezionate proprio per avere la migliore di ogni categoria – ma grazie a caratteristiche differenti, riescono a soddisfare esigenze e abilità impennatorie differenti.

Se siete alle prime armi o, addirittura, in vita vostra non avete mai impennato nulla al di fuori delle vostre mutande, la Yamaha MT-07 è la moto perfetta per cominciare. Leggera, agile e con un motore così docilmente brillante da non mettervi mai in difficoltà, è anche una validissima naked d’accesso, capace di farvi divertire anche quando, non si mai, doveste pensare di usarla con entrambe le ruote a terra.

La Kawasaki Z900 rappresenta lo step successivo. È una via di mezzo tra una media naked e una Supernaked, con l’accessibilità, la giocosità e la facilità di guida delle prime, e le impennate di terza delle seconde. Essendo priva di aiuti elettronici costa un po’ meno e vi toglie la rottura di scatole di dover smanettare sui controlli ogni volta che volete farvi un sano monoruota. Tenetela sicuramente in considerazione.

Con la KTM 1290 Super Duke R entriamo nel campo delle mostruosità impennatorie. Con quasi 160cv di bicilindrico non ci sono praticamente limiti a ciò che potete chiederle di fare su una ruota, in qualsiasi situazione e a qualsiasi velocità. Certo, dovete prima spegnerle l’elettronica, e nonostante il motore da 1.301cc si riveli insospettabilmente docile, incute comunque timore ed esige un certo rispetto. Datele troppa confidenza, ad esempio tirandola su di frizione in prima, e potreste rimanerne traumatizzati. Fantastica impennatrice, ma indicata solo a chi ha già una certa padronanza della disciplina.

La Suzuki GSX-R1000R è l’unica non-naked del nostro gruppo. Seppure l’aspetto e i contenuti facciano pensare a una belva che non ha tempo da perdere con cose futili come le impennate, basta disattivare il traction control. Così facendo si rievoca ed esalta all’ennesima potenza il blasone teppistico della famiglia Gixxer. Il motore a fasatura variabile, che spinge ai bassi come un 4 in linea non dovrebbe fare, aiuta tantissimo nelle impennate, ma è anche l’equilibrio della ciclistica Suzuki a rendere il tutto così facile. Se volete una sportiva da record sul giro e vi piacciono le impennate, non potete scegliere di meglio.

Per ultima ma non ultima, eccoci alla Triumph Speed Triple RS. Pure lei ha una lunga tradizione teppistica, e pure lei in questa versione ha ricevuto un motore capace di farle accrescere ulteriormente le sue abilità impennatorie. Alla fine è stata la preferita da tutti, non solo perché sa rendere facilissimo ogni tipo di monoruota. Il fatto è che ha anche dimostrato di accettare di buon grado qualsiasi tipo di tecnica, qualsiasi velocità e qualsiasi tipo di pilota.

È l’unica che è riuscita a far felici al 100% davvero tutti, dal novizio al professionista dello stunt. Ed è anche una delle più complete, esaltanti ed equilibrate Supernaked attualmente disponibili in commercio. Non passerete molto tempo a guidarla con entrambe le ruote a terra, ma anche così la Speed renderà una gioia ogni vostro minuto in sella.