Sarà anche passato inosservato ai più, visto che attorno a lui mancava tutto il resto della moto, ma a Eicma 2023, Cfmoto ha presentato ed esposto anche il suo nuovo motore a tre cilindri.

Ebbene sì, proprio accanto al concept della 800NK GP (di cui vi abbiamo già parlato in questo articolo), faceva bella mostra di sé un nuovo propulsore. Poco più in là, uno schermo con il relativo video teaser. Ed è proprio da quest’ultimo che si potevano desumere parecchie cose interessanti.

Innanzitutto, il motore debutterà su una sportiva, viste le prime immagini realizzate al computer in cui una moto con carene e semimanubri sparisce, per lasciare la scena al solo motore. E già questo ci piace. Si chiamerà Cfmoto 675SR? Non è dato saperlo, ma un euro ce lo scommetteremmo senza pensarci due volte.

Oltre 100cv per il tre cilindri Cfmoto

Per quanto riguarda i dati tecnici, per ora il costruttore cinese si limita a dire che la potenza “supera i 100cv”. Una cifra già interessante, anche se forse se ne può dedurre che non avremo a che fare con una Supersport dura e pura da 120-125cv dichiarati.

Altre indicazioni riguardano il limitatore, posto a 12.300 giri, e l’accelerazione da 0 a 100km/h in 3 secondi netti. Un elemento, quest’ultimo, che tradisce palesemente come la moto che accoglierà questo tre cilindri, sia in realtà già in una fase avanzata di sviluppo.

La Casa di Hangzhou si spinge anche a dichiarare che il suo è il tre cilindri più leggero della categoria. Il blocco dei cilindri è completamente in alluminio, mentre l’albero motore è caratterizzato da una bassa inerzia e i pistoni sono forgiati in alluminio.

Per ora questo è tutto ciò che sappiamo ufficialmente. Ma se uniamo i puntini con il fatto che, in alcuni eventi in Cina del 2023, Cfmoto ha già mostrato delle sportive di media cilindrata della famiglia SR completamente camuffate, ecco che i conti tornano. Nel 2024 siamo praticamente sicuri che vedremo la nuova sportiva Cfmoto con motore a tre cilindri in versione definitiva. Il dubbio, semmai, è se la potremo già guidare, o se dovremo aspettare il 2025.