prova durata 2024 aigor

Cfmoto 800NK: via alla prova di durata con Aigor!

La prova di durata 2024 del nostro Aigor è la Cfmoto 800NK, una naked bicilindrica di origine cinese. Comincia da qui, con le dovute presentazioni, la sfida per scoprire di che pasta è fatta la belvetta con gli occhi a mandorla…

Tester: Aigor Mese: 1 Cose fatte: portata a casa, prime considerazioni

____________________________________

Immagino già cosa starete pensando: “Nooo, povero Aigor! Gli è capitata una moto cinese come Prova di Durata, la Cfmoto 800NK! Quest’anno gli è andata veramente male!” Ragazzi, andiamoci con calma perché la storia delle moto cinesi va un po’ approfondita, così come molti dei pregiudizi che abbiamo nei loro confronti. E in questo caso particolare, bisogna anche specificare cosa c’è alle spalle del progetto di questa media naked.

Clicca qui per leggere le altre puntate di questa Prova di Durata della Cfmoto 800NK

Non è solo un giocattolino

Per cominciare, vale la pena ricordare che d’ora in poi, volenti o nolenti, le produzioni cinesi dovremo considerarle sempre più seriamente, perché stanno seguendo lo stesso percorso che avevano fatto negli anni 70-80 del secolo scorso i marchi giapponesi. Forse siete troppo giovani per ricordare i sorrisini di scherno e la scarsa considerazione che molti riservarono alle varie Honda, Yamaha, Kawasaki e Suzuki quando arrivavano per la prima volta in Europa. “Ah quindi in Giappone pensano di saper fare anche le moto?”

Ecco, si è visto dove sono arrivati i giapponesi nel corso di pochi anni… Adesso non voglio dire che i marchi cinesi seguiranno la stessa identica evoluzione, ma di sicuro bisogna sempre più considerarli perché le moto che stanno producendo iniziano ad avere caratteristiche e un livello qualitativo tali da renderle delle proposte serie e concorrenziali in fatto di contenuti e prestazioni. E, dettaglio non banale, sembrano conservare un certo vantaggio nel mantenere entro i limiti di guardia il prezzo di listino.

Prova di Durata Cfmoto 800NK: di “cinese” c’è poco

Ma veniamo a questa 800NK che mi sono ritrovato come Prova di Durata per il 2024. La sua caratteristica primaria è che per essere una moto cinese… sembra avere ben poco di “veramente” cinese. Il design infatti è stato realizzato da uno studio italiano, Modena 40, che ha sede vicino al circuito di Misano e che ho avuto occasione di visitare l’estate scorsa, rimanendone a dir poco impressionato – avete presente un ambiente tipo NASA, con tutti i device più tecnologici e fantascientifici che si possano immaginare e un team composto da giovani super entusiasti, operativi e creativi?

Il cuore arriva da KTM

Discorso simile per quanto riguarda la sostanza della 800NK: magari lo saprete già ma il motore e il telaio sono quasi identici a quelli della KTM 790 Duke. Il motore esce dalla stessa catena di produzione tanto che anche le caratteristiche e i dati dichiarati sono circa gli stessi.

Parliamo dunque di un bicilindrico parallelo DOHC da 799cc, con fasatura dell’albero motore a 285° e due contralberi per ridurre le vibrazioni. Le prestazioni dichiarate sono 95cv a 9.250 giri e 79Nm a 8.000 giri: rispetto all’LC8c KTM montato sulla 790 Duke, stando ai dati, mancherebbero 8Nm di coppia, ma probabilmente si tratta di qualcosa ottenuto a livello di mappatura e alimentazione, perché le quote del motore sono le stesse.

Forcellone inedito, elettronica semplice

Per quanto riguarda il telaio, un tubolare in acciaio, è anch’esso derivato dalla KTM 790 Duke, mentre inedito è il forcellone in alluminio. Interessante notare come le sospensioni KYB siano completamente regolabili (dettaglio non da poco su una naked di media cilindrata).

Ciò su cui Cfmoto è andata a risparmiare, alla fine, è solo l’elettronica, che è meno completa rispetto a quella della migliore concorrenza. Se è vero che abbiamo di serie la possibilità di scegliere fra tre modalità di guida che modificano l’erogazione del motore e la prontezza di risposta al gas, occorre la versione “Advanced” (ovvero quella in prova) per avere in dotazione il quickshifter con blipper in scalata e il particolare cruscotto verticale in stile tablet con connettività bluetooth e possibilità di avere la navigazione direttamente nella metà inferiore dello schermo. Il traction control, invece, per il momento non è previsto sulla 800NK.

Clicca qui per leggere le altre puntate di questa Prova di Durata della Cfmoto 800NK

Il prezzo

Ma veniamo al prezzo: il listino per la versione Advanced è di 8.490 euro, che però al momento, grazie a una promozione, scende a 7.990 euro. In pratica, il costo di una classica nuda d’accesso per neopatentati per quella che in realtà, è molto di più, nei contenuti, nella presenza e nelle prestazioni, di una “normale” naked entry level.