Ecco una vera chicca per chi corre con una moto moderna: un comando dell’acceleratore elettronico ottimizzato in ottica racing. Cosa significa esattamente? In pratica gli specialisti di Domino hanno realizzato un comando del gas Ride by Wire dedicato alle competizioni, con un corpo in Ergal 7075 ricavato dal pieno e anodizzato, e un tubo dell’acceleratore stampato in tecnopolimeri dall’elevata resistenza.

Ma al di là dei materiali esterni, che aiutano a contenere il peso in appena 198 grammi, ciò che più importa sono gli attriti interni ridotti e i giochi tra le parti quasi annullati, così da offrire la risposta più precisa possibile alla rotazione del polso destro.

Anche l’indispensabile sensore hall è frutto della ricerca e sviluppo Domino, oltre che certificato IP67 in termini di impermeabilità, mentre la molla di ritorno ha una durezza appositamente studiata per l’uso nelle corse. Per dare un’idea del livello di questo oggetto, sappiate che si tratta dello stesso comando del gas utilizzato sulla S1000RR WSBK di Tom Sykes.

Per quanto riguarda le applicazioni disponibili, oltre al missile bavarese, questo acceleratore è già disponibile per Ducati Panigale V4 S e R e per le Moto2, mentre a breve lo sarà anche per Yamaha R1 2020 e KTM RC390 2019.

RbW Racing Domino: in sintesi

  • RbW per le corse
  • Giochi minimizzati
  • Ergal 7075 lavorato CNC
  • Connettori dedicati
  • Molla di ritorno “racing”
  • 198 grammi
  • €425 c.a

Dice Domino

“Domino presenta il primo comando acceleratore elettronico (Ride by Wire) concepito appositamente per le corse, perfettamente plug and play con i principali modelli di moto. Rispetto ai comandi originali montati sui veicoli di serie questo prodotto presenta giochi minimizzati tra le sue parti con lo scopo di fornire una risposta estremamente precisa all’input del pilota.”

Dice SuperBike Italia

“La precisione dei comandi può diventare cruciale durante un giro tiratissimo in qualifica o nella battaglia all’ultimo giro, ed è proprio da simili considerazioni che deriva l’utilità di un comando del gas come questo proposto da Domino. Ogni dettaglio è pensato per il miglior feedback e per azzerare lo scarto tra movimenti del polso e risposta della moto. Non costa poco in assoluto, ma è una raffinatezza da moto ufficiale che è difficile non desiderare.”